E’ la Toscana a fare da cornice all’esordio stagionale dei nostri Delfini d’Ylenia, e che esordio! I nostri “piccolacci” infatti, si sono resi protagonisti di una vittoria epica contro i valorosi Lupi Toscani di Scandicci, portando a casa i primissimi tre punti. Ripercorriamo insieme i momenti salienti del match.

Scesi in campo con il freno un po’ tirato, i Delfini hanno inizialmente sofferto l’aggressione degli avversari, soprattutto in fase di costruzione dell’azione. Il rigore assegnato ai Lupi nel corso del primo tempo, ed egregiamente parato da Giulianelli, è solo il prologo del gol dei padroni di casa. Infatti, nel giro di pochi minuti grazie ad una prodigiosa azione a ridosso dell’area marchigiana, Righeschi spiazza il portiere dorico e insacca per l’uno a zero iniziale. I Delfini però non si arrendo e tornano subito in partita grazie all’uno-due siglato da Animali: prima una fucilata dalla lunga distanza per il pareggio e poi la seconda marcatura per il vantaggio dorico. Tuttavia, il delirio che si è appena acceso sugli spalti si spegne quasi immediatamente, a causa di un inizio terzo tempo che ha per i Delfini d’Ylenia i colori cupi di un film horror. Due contropiedi devastanti portano i Lupi a colpire con decisione dando così l’impressione di poter prendere il largo e di chiudere la partita. Altri due gol per i padroni di casa e il tabellone segnala uno sconfortante 5 a 2. Ancora una volta però, I dorici non si danno per vinti e reagiscono coraggiosamente accorciando le distanze grazie a due gol (uno su rigore), entrambi siglati dal bomber Animali. Alla fine del terzo quarto la gara si è clamorosamente riaperta e il parziale di 5 a 4 per i locali promette un finale al fulmicotone.
Le attese non vengono tradite e gli ultimi 10 minuti sono un misto di adrenalina e sofferenza pura, tanto per giocatori in campo quanto per i supporters in tribuna. Nonostante, il pressing asfissiante degli avversari, Venturi and company riescono a resistere ed a colpire ancora grazie all’ennesimo gol di Animali.

Raggiunto il pareggio, qualcuno potrebbe pensare ad un lento e tranquillo finale di gara. Niente di più sbagliato! I toscani non demordono. Ancora un rigore per i padroni di casa e ancora una parata di Giulianelli a chiudere la saracinesca. Migliosi si congratula con la compagna e suona la carica: è’ il momento decisivo della partita e lo si scorge distintamente dagli occhi colmi di speranza del duo Schiaratura-Ferrini. La regola non scritta del gol sbagliato gol subito si materializza dopo un paio di giri di lancette d’orologio e così, a metà del quarto tempo, i biancoblu passano definitivamente in vantaggio con un gran gol di Pela. L’appellativo di Pelinho è quanto mai azzeccato! Il biondino terribile fissa il punteggio finale sul 6 a 5 per i Delfini e scrive i titoli di coda di una rimonta incredibile e che resterà nella storia della nostra associazione.
Gli assenti capitan Piermarioli e Dibiase possono iniziare a sognare, la storia dei Delfini d’Ylenia è solo all’inizio.

Lascia un commento